Home » Viaggi » Viaggi organizzati » Arabia Saudita: La Terra dei Nabatei

Arabia Saudita: La Terra dei Nabatei

A partire da € 4.750

Prima data disponibile

Prima data disponibile

20/04/2024

28/04/2024

9 Giorni

1

Assicurazione Viaggia Sereno Richiedi un preventivo Viaggi Organizzati Viaggio di Gruppo Viaggio in aereo

Assicurazione Viaggia Sereno Richiedi un preventivo Viaggi Organizzati Viaggio di Gruppo Viaggio in aereo

ARABIA SAUDITA: LA TERRA DEI NABATEI – Un itinerario alla scoperta delle radici della mitica civiltà nabatea, tra gli splendidi scenari dell’oasi di Al Ula e del sito UNESCO di Hegra, gli spettacolari panorami desertici di Tabuk, la città santa di Medina e le sorprendenti città di Riyadh e Jeddah, l’oasi di Al Ahsa.
Luoghi visitati: Jeddah – Medina – Al Ula – Hegra – Wadi Dissah – Tabuk – Edge of The World – Riyadh
Viaggio organizzato in aereo – 9 giorni
Viaggio di gruppo

IL VIAGGIO IN BREVE:
Partenze di GRUPPO
Durata: 9 giorni / 7 notti
Guida: locale parlante italiano
Pasti: pensione completa

PERCHE’ SCEGLIERE QUESTO VIAGGIO:
✓ 2 giornate di visite ad Al Ula
✓ Visita di Medina
✓ Spostamenti in bus e 4×4

La quota indicata è una quota dinamica, può variare in base alla disponibilità e alla quotazione dei voli.
Scarica il PDF per maggiori informazioni

Richiedi il preventivo a info@gitanviaggi.it – tel. 0461 383111 oppure compila il modulo.

Scarica il programma completo! Vuoi rimanere aggiornato su questo tour?!

Itinerario

  • Giorno ITALIA/JEDDAH

    Partenza con volo di linea. Arrivo in serata e trasferimento in hotel. Pernottamento.
    HOTEL: Centro Salama o sim. ****

  • Giorno JEDDAH

    Prima colazione. La città era originariamente un villaggio di pescatori fondato 2500 anni fa, ma i primi dati scritti risalgono al 647 d.C., quando un califfo musulmano la trasformò in un porto per i pellegrini che vi transitavano durante il pellegrinaggio (hajj) a La Mecca. Si inizia con una passeggiata tra le bancarelle del celebre mercato del pesce, per poi proseguire con la visita del Museo di Abdoul Raouf Khalil: il suo complesso contiene anche una moschea e la facciata di un antico castello. La mattina si conclude con una passeggiata per la Corniche di Jeddah con una sosta alla fontana di King Fahd, il simbolo della città, e l’esterno della “moschea galleggiante”. Seconda colazione. Nel pomeriggio visita del centro storico chiamato Al Balad, caratterizzato dalle numerose case tradizionali, con i caratteristici balconi in legno chiusi con le “musharabyya”, le grate che permettono di vedere all’esterno, ma di non di essere visti, e sosta fotografica all’esterno del- la moschea Alawi. Cena e pernottamento.

  • Giorno JEDDAH/AL ULA

    Prima colazione. Trasferimento per la stazione ferroviaria e partenza con treno veloce per Medina. Arrivo alla seconda città santa del mondo islamico, celeberrima perché qui visse, insegnò ed è sepolto Maometto all’interno della Moschea del Profeta, visibile solo dal suo recinto esterno. Giro panoramico della città e seconda colazione. Nel pomeriggio partenza in bus per Al Ula con sosta lungo il tragitto per la visita dei resti dell’antico villaggio ebraico di Khaibar. Arrivo ad Al Ula: è un’oasi caratterizzata da un vasto palmeto che ricopre la stretta vallata che si apre tra imponenti pareti rocciose. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
    HOTEL: Sahary desert camp o sim.

  • Giorno AL ULA

    Prima colazione. In mattinata inizio delle visita con l’esplorazione del sito di Dedan, nome biblico della città menzionata nell’Antico Testamento, abitata da popolazioni protoarabe (Lihyaniti) che tra il 6° e il 2° sec a.C. controllavano questo punto nevralgico delle vie commerciali che attraversavano la penisola arabica; visita delle rovine e del vicino Jabal Ikmah per esplorare le iscrizioni rupestri in un bellissimo scenario roccioso. Seconda colazione. Nel pomeriggio si procede con la visita del vecchio villaggio di Al Ula, un labirinto di case sparse in una fitta rete di vicoli fiancheggiate da anti- che case di fango usate sin dal XII secolo. La giornata si conclude inoltrandosi nel deserto circostante, una scenografia unica di formazioni rocciose erose dal vento in forme sempre diverse che fuoriescono dalla sabbia, come il famoso Elephant Rock. Cena e pernottamento.

  • Giorno AL ULA

    Prima colazione. In mattinata escursione in 4×4 alla scoperta della bellissima area del deserto di Garameel, a nord dell’oasi di Al Ula, caratterizzato dalla spettacolare alternanza di pinnacoli rocciosi e dune sabbiose, chiamato anche il “deserto bianco” e sosta alle rovine di un antico caravanserraglio ottomano. Seconda colazione. Nel pomeriggio escursione a Mada’in Saleh. Difficile descrivere la bellezza e l’unicità di quest’area selvaggia, spettacolare, sconosciuta, visitata ad oggi da pochi turisti ma tanto ricca di interesse archeologico. Mada’in Saleh (la città del profeta Saleh) è il nome attuale dell’antica Hegra la città nabatea che assieme a Petra in Giordania erano i due centri più importanti sulla rotta dell’incenso. I Nabatei erano degli straordinari scultori delle rocce e, come a Petra, a Hegra hanno scolpito oltre 100 enormi tombe su pareti rocciose e roccioni isolati nel deserto la maggior parte delle quali decorate con ingressi maestosi: colonne, capitelli, architravi, aquile, e altri simboli che risaltano in modo sorprendente sulla roccia giallo ocra di queste montagne. Per costruire alcune tombe addirittura sono state tagliate enormi porzioni di montagna. Gli interni purtroppo sono vuoti, depredati da secoli di razzie e presentano solamente nicchie e loculi dove venivano posti i corpi dei morti. La giornata si conclude con la visita dall’esterno dello stupefacente Maraya Concert Hall, un avveniristico edificio a specchi che rappresenta un po’ il simbolo del progetto culturale operato dalla Royal Commission per Al Ula. Cena e pernottamento.

  • Giorno AL ULA/TABUK

    Prima colazione. Giornata faticosa. Partenza per Tabuk percorrendo con i fuoristrada la zona di Wadi Al Dissah, un’area desertica spettacolare che presenta oasi e sorgenti d’acqua che sgorgano dalle rocce. Inoltre vi sono numerose testimonianze della presenza dei Nabatei che anche qui lasciarono tracce importanti. Seconda colazione pic-nic. Arrivo a Tabuk, cena e pernottamento.
    HOTEL: Swiss Inn o sim. ****

  • Giorno TABUK/RIYADH

    Prima colazione. In mattinata trasferimento in aeroporto e volo per Riyadh. Seconda colazione. Nel pomeriggio partenza verso une dei luoghi più famosi della regione, il cosiddetto Edge of the World: si tratta di una profonda scarpata rocciosa, con un punto panoramico a strapiombo veramente mozzafiato. Rientro a Riyadh, cena e pernottamento.
    HOTEL : Holiday Inn Olaya o sim. ****

  • Giorno RIYADH

    Prima colazione. Giornata dedicata alla visita della città localizzata in una fertile oasi tra i Monti Towaiq proprio nel centro della penisola arabica, e circondata da deserti infuocati. Riyadh è il centro amministrativo e culturale del paese, culla della cultura islamica. Capitale dell’Arabia Saudita fin dal 1932, ha solo recentemente assunto un aspetto più moderno, tipico delle città occidentali con decine di spettacolari e modernissimi grattacieli. In mattinata visita del Museo Nazionale che racconta la storia del regno dai suoi albori fino ai nostri giorni, della Fortezza di Musmak, il monumento storico più importante di Riyadh, costruita intorno al 1865 sopra una fortificazione di epoca precedente ed il suq. Seconda colazione. Nel pomeriggio escursione a Ad Diriyah (soggetta a riconferma) e del suo centro storico Al-Turaif, culla della dinastia Al Saud e inserito nell’elenco dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO. Passeggiata per i vicoli di questa piccola città con uno stile architettonico e ornamentale tradizionale, fatto di mattoni di fango, un tempo tappa sulla rotta di mercanti e pellegrini. Dopo la cena trasferimento in aeroporto.

  • Giorno RIYADH/ITALIA

    Partenza con volo per l’Italia con arrivo in mattinata.

Hai domande sull'itinerario

Richiedi informazioni